Magileads

7 phrases que vous devez absolument bannir de vos e mails de prospection

7 frasi che dovresti assolutamente bandire dalle tue e-mail di prospezione

Scrivere un’e-mail di prospezione è come camminare su gusci d’uovo. Ogni dettaglio conta per attirare l’attenzione del tuo potenziale cliente. Il minimo errore di comunicazione può influenzare in modo permanente la percezione che ha di te. Se il tuo messaggio è troppo standard, potresti anche non raggiungere mai i tuoi obiettivi.

Quindi, come scrivere una buona email di prospezione? Il primo passo è vietare queste 7 frasi a tutti i costi.

Il mio nome è (nome), io sono (posizione) presso (azienda)

Con questo gancio, il tuo potenziale cliente identifica immediatamente il tuo approccio come commerciale. Quindi evita questa frase, soprattutto perché questa informazione è già presente nella tua firma.

Per presentare i tuoi messaggi, rivolgiti immediatamente al tuo potenziale cliente. Ad esempio, puoi congratularti con lui per un’azione intrapresa o rimbalzare su una notizia della sua azienda.

Spero che tu stia facendo bene

Essere educati e voler dimostrare che ti interessano le tue prospettive è buono. Si noti, tuttavia, che la maggior parte di loro non attribuisce alcuna importanza ai vostri saluti.

Quindi vai all’essenziale mantenendo un tono cortese. Più breve e accurata è la tua e-mail di prospezione, più è probabile che tu riceva il tuo messaggio.

Desidero… Vorrei… Avrei bisogno….

Il potenziale cliente e i suoi problemi dovrebbero essere al centro del tuo messaggio. Quindi non parlare di te tutto il tempo (con « io »), o di ciò che vorresti ottenere. Invece, concentrati sulla persona dietro il loro schermo e sui vari problemi che potrebbero portarli a interessarsi alle tue offerte.

L’obiettivo del tuo messaggio è che il tuo potenziale cliente dica: « Questa persona mi capisce perfettamente. Sa come esprimere il mio problema a parole e ha una soluzione per risolverlo ».

Sei tu il decisore? Dimmi se non sei la persona giusta.

Probabilmente pensi che ponendo questa domanda nelle tue e-mail, aumenti le tue possibilità di risposta. In realtà, questo approccio non porta ad alcun risultato. Le tue e-mail vengono inoltrate molto raramente.

È meglio dedicare più tempo a migliorare la precisione del targeting a monte . Pertanto, ti impegni in una conversazione pertinente con ciascuno dei tuoi potenziali clienti. Anche il tuo approccio sarà percepito come molto più professionale.

Vorrei fissare un appuntamento con voi

Ricorda che nelle tue e-mail di prospezione, devi posizionarti come un esperto che viene in soccorso del tuo potenziale cliente. Leggendo i tuoi messaggi, il tuo potenziale cliente non dovrebbe pensare che il tuo unico obiettivo sia vendergli i tuoi prodotti o servizi.

Il tuo potenziale cliente deve percepire il valore aggiunto che può trarre da questo primo contatto. Puoi offrirgli un rapido scambio per discutere dei suoi problemi. Quando li hai, usa le tue offerte freemium per creare la relazione: proposta di un periodo di prova, pre-audit, dimostrazione del prodotto, ecc.

Sarebbe possibile scambiare con voi circa….

Scrivere questa frase nelle tue e-mail ti mette direttamente nella posizione di un richiedente. Tuttavia, il tuo potenziale cliente deve percepire che è lui che ha qualcosa da guadagnare. Quindi propendere formule come « ti propongo », « hai l’opportunità di ».

Per rendere la tua proposta ancora più attraente, puoi persino implicare che selezioni le persone che richiami . Se si propone un pre-audit, ad esempio, è possibile menzionare le condizioni di ammissibilità.

Quali sono le vostre prossime disponibilità?

Quando fai questa domanda, stai chiedendo al tuo potenziale cliente di:

  • consultare il suo ordine del giorno,
  • pensa al momento giusto per organizzare uno scambio nel bel mezzo delle sue settimane impegnative,
  • memorizzare possibili slot,
  • Torna alla tua email per risponderti.

Basti dire che nella prospezione, non puoi permetterti questo lusso. I tuoi potenziali clienti hanno troppo poco tempo da darti.

Potrebbe essere interessante formulare il tuo CTA (Call-To-Action) sotto forma di domanda. Tuttavia, assicurati di chiedere qualcosa di molto esplicito. Preferisci una domanda a risposta chiusa e un’azione specifica.

Nos derniers billets de blog